La scelta dell'arredo nello spazio espositivo


04/08/2014 - Uno stand fieristico E' una forma d'arte dove lo studio del design e l'armonia degli oggetti e delle forme crea un'opera unica


Progettare e costruire uno stand si può definire una messa in esecuzione di un’opera d’arte a tutti gli effetti.

I lavori sono costituiti da grandi volumi geometrici, da unità elementari primarie, monolitiche, con forme cubiche, rettangolari e simili, da elementi organizzati in strutture e in sequenze seriali.

I materiali variano dai pannelli in legno laccato, al metallo al plexiglass al vetro, tutte strettamente in sintonia tra di loro tra forme e colore.

Ogni oggetto ed elemento che viene installato sul pavimento o pareti è in stretto rapporto con lo spazio espositivo in modo da coinvolgerlo come componente stessa del lavoro artistico all’essenza , o riduzione minimale delle relazioni interne, si contrappone l’esperienza delle relazioni esterne fra spazio e oggetti.

Questo noi lo sappiamo ed attraverso procedimenti di studo del design interno riusciamo a regalare a chi affida lo sviluppo e il successo in fiera di uno stile "Minimal Art" inviando a rimanere colpiti dal gioco di effetti ottici di colori e forme.

 

 

 

 

 



Altri articoli che ti possono interessare


Allestimenti Fiera Key Energy Rimini

27/01/2016 - Con la presenze dei più importanti esponenti del settore Key Energy è l'appuntamento a cui non bisogna mancare per potersi confrontare con i principali player del settore energia.

Allestimenti Fiera Ecomondo Rimini

18/01/2016 - Con oltre 100 mila visitatori ed esperti, Ecomondo è il luogo ideale per sviluppare nuove attività di business nel mondo della Green Economy

Nuove tecnologie per l'allestimento negozi

12/12/2015 - Espositori a levitazione magnetica per smartphone, tecnologie ed innovazione, per il TIM Store di Milano in Galleria Vittorio Emanuele II

Allestimento Fiera Euroguss Norimberga

29/09/2015 - Il più importante salone europeo per il settore della pressofusione con oltre 10 mila visitatori di media di cui il 30% internazionali